C'era una volta un carciofo

3A
I.C. Borsellino-Ajello
Piazza Santa Veneranda
Mazara Del Vallo, Trapani

Una poesia sulla agricoltura naturale e la sua importanza per il futuro dell'uomo

C'era una volta un carciofo C'era una volta un carciofo che incontrò un insalata. “Come stai?” “Sono ammalata!” “Ti sei per caso raffreddata?” “Con qualcosa mi hanno spruzzata!” “È successo a me lo stesso, pesticidi a più posso!" “La chiocciolina che mi ha assaggiata poverina, è morta avvelenata” Nessuno adesso mangiarmi potrà perché non so che fine farà Ma la terra ci ha creati, proprio per essere mangiati! Questa cosa che l'uomo fa, dimmi tu che senso ha? Se non mangia cibo buono come può restare sano? Se finiremo nel suo piatto un gran danno gli avremmo fatto! Ma se l'uomo la smettesse e ai suoi figli pensasse! e tornasse a coltivare come un tempo al naturale, la sua vita sulla Terra non sarebbe più una guerra contro l'effetto serra” Uomo cerca di essere maturo, se vuoi ancora avere un futuro! E abbi cura dei tuoi frutti o nei guai saremo tutti! Classe III A pl. Poggioreale I.C. Borsellino-Ajello Mazara del Vallo

Condividi

Guarda altri progetti in Testo